Una Vita dedicata alla Buona Cucina

Da un’idea nata nel 1998 da Baldassare Sarrocco, detto “BALDUCCIO”

Da un'Umile Uomo!

L’agriturismo “Al Giovenzano” si trova al centro della valle omonima, immerso nel verde di uno scenario incontaminato, nel territorio comunale di Ciciliano.

L’attività principale di questo esercizio è la ristorazione, dove trovano impiego svariate produzioni di origine aziendale, quali salumi, ortaggi, frutta di stagione, marmellate, conserve, olio e cereali. La cucina, ispirata ai sapori robusti della tradizione, si caratterizza per un’offerta gastronomica variegata, che include menù vegani, vegetariani e per celiaci.

La struttura dispone di 4 posti letto in camera matrimoniale. Sui terreni dell’azienda sono ospitati anche un maneggio e una fattoria didattica.

aboutus-2-533x595

Cibi della Tradizione Locale e Biologici

Tutti i prodotti sono frutto della Nostra Azienda Agricola!

LoveofFood333

Il Nostro Amore per il Cibo

“La terra, l’ acqua ed il calore, un seme, la cura per una pianta,la luce ed il sudore, un frutto in un canestro per la cucina, il fuoco, un piatto, il bicchiere….Al Giovenzano.”

L’Agriturismo “AL GIOVENZANO”, nasce dall’ idea di voler riportare sulle tavole di tutti i giorni piatti semplici, gustosi, pieni di colori e rispettosi dei tempi della natura.

Di verdure ne facciamo tante, diverse per ogni stagione ed è con quelle che ci piace cucinare.

LA MACELLERIA

La macelleria aziendale gestita da Matteo offre carni bovine ed ovine di atissima qualità. Il pascolo libero del bestiame nelle campagne della valle, favorisce migliore resa della carne. Il nutrimento del bestiame non soggetto ad approvvigionamento chimico riduce la crescita degli animali, favorendo lo sviluppo dei muscoli in maniera del tutto naturale. La carne risulterà più tenera e genuina. Oltre alla vendita al dettaglio presso l’Agriturismo Al Giovenzano, puoi degustare le nostre carni anche presso il nostro Agriturismo dove troverai uno specifico menu “Gastro-Carnivoro”.

“Perché la cucina è storia, è memoria di una civiltà contadina, è comunicazione, rispetto di se’ stessi, è cultura ed economia, gioco individuale o di gruppo, manipolazione, alchimia e fantasia: è musica e danza!”

( Letizia Nucciotti – L’Antichef)